martedì 21 giugno 2016

The Floating Piers, consigli utili per un evento imperdibile ma.. affollato


The Floating Piers sul lago d'Iseo è una bellissima esperienza, imperdibile per chi ama gli eventi eccezionali, ma dura solo fino al 3 luglio e la gente che accorre è davvero tanta! I moli galleggianti sono percorribili solo a piedi, si parte da Sulzano per arrivare a Montisola nel caratteristico borgo di Peschiera Maraglio. Poi si percorre la strada dell'isola fino a riprendere le passerelle per l'isola di San Paolo. Circa tre chilometri di cammino "sull'acqua" per un'esperienza unica. L'artista bulgaro Christo consiglia di togliere le scarpe lungo il percorso e in effetti aumenta la piacevole sensazione di "camminare sull'acqua". Al tramonto poi i riflessi del sole sulle passerelle rivestite di teli dorati creano un'atmosfera ancora più magica. E la notte si accendono le luci per chi vuole vivere questa esperienza in notturna. The Floating Piers è l'evento dell'anno, tutti ne parlano e sempre più persone sperano di andare nonostante le note difficoltà a raggiungere la zona. 

Noi abbiamo fatto passare il primo weekend di pura follia dove Sulzano e Montisola erano prese d'assalto e il lunedì nel pomeriggio abbiamo raggiunto Sulzano in treno partendo dalla stazione di Brescia con non poche difficoltà. Ma siamo entusiasti, non potevamo certo mancare a questo appuntamento! 


Riepilogo qualche consiglio che spero sia utile per chi fosse interessato a raggiungere The Floating Piers:

- Evitate i weekend, è praticamente impossibile arrivarci e le code sono infinite, rischiate di rovinarvi la giornata. Meglio andare nei giorni feriali, se potete al mattino presto. Io sono andato di lunedì pomeriggio/sera e c'era comunque tanta gente. Inoltre ogni giorno che passa c'è più gente che incuriosita vuole vivere questa esperienza.

- Auto, moto, pullman, traghetto o treno? Non lo so.. io ho ascoltato il consiglio di prendere il treno e ci ho messo comunque un'ora e mezza più un'ora di coda a Sulzano. E al ritorno di sera era impossibile prendere il treno, così siamo saliti sul traghetto per Iseo e lì abbiamo aspettato il treno per Brescia dove abbiamo viaggiato in piedi.
In auto rischiate di trovare le code per strada, magari meno nei giorni infrasettimanali. Dai numerosi parcheggi dislocati nelle zone attorno al lago ci sono le navette (anch'esse affollate) che collegano l'opera di Christo. Poi c'è chi va con i pullman prenotati o i viaggi organizzati e sicuramente non vive le odissee di chi arriva con i mezzi pubblici, ma le code per salire sulla passerella ci sono comunque negli orari più "caldi".
Il mio consiglio è di evitare di arrivare a Sulzano, piuttosto arrivate a Pisogne o Marone in auto e da lì prendete le navette o i traghetti per Montisola. O anche da Sarnico c'è il traghetto che arriva a Sensole a Montisola, dove iniziano i due rami del ponte per l'isola di San Paolo. Sulzano sta vivendo l'effetto "imbuto", dove tutti cercano di arrivare e poi con evidenti difficoltà cercano di tornare a casa. Non è che è impossibile arrivare a Sulzano, ma se l'afflusso è incontrollabile, i treni possono essere bloccati a Iseo, le navette sono stracolme e pure gli imbarcadero. Meglio informarsi per bene prima di partire.

- Leggete i social network, i giornali, cercate info per sapere com'è l'afflusso, se c'è troppa gente l'accesso alla passerella non è scontato, ci possono essere limitazioni e chiusure, anche per manutenzione come è successo oggi.
Controllate le previsioni meteo, se c'è maltempo la passerella viene chiusa. 
Con vento o pioggia sul ponte non si va. E attenzione anche al sole e al caldo, la passerella è completamente esposta. Portate acqua, ombrellini, cappelli e crema solare.
Evitate di portare i bambini, gli risparmiate tanta fatica. Ci sono alcuni accessi agevolati per i passeggini, ma credo che i bimbi piccoli non abbiano bisogno di trovarsi in tanta confusione.

- Per mangiare, meglio qualcosa al sacco, se invece avete più tempo ci sono comunque pizzerie e stand gastronomici, anche se affollati.

Se non siete convinti di andare forse è meglio che lasciate perdere. Se invece avete voglia trovate la vostra soluzione ideale, armatevi di pazienza (tanta), e cercate in ogni modo di arrivare a The Floating Piers, perchè non vi ricapiterà un'altra volta. 

Questi alcuni link utili:
Facebook - Floating Piers in tempo reale
IseoLake
Trenord
Floating Piers - Navigazione Lago d'Iseo
Floating Piers Parking
Arriva - The Floating Piers
The Floating Piers










Nessun commento:

Posta un commento